RicercaRicerca

Immagazzinare l’energia elettrica sfruttando il potenziale degli “archea”: ecco la nuova tecnologia

Provenienza: Stati Uniti d'America
Lingua originale: Inglese

Quando si parla di tecnologie per immagazzinare energia elettrica si pensa spesso alle sole batterie elettriche. Tuttavia ne esistono di nuove, tra cui l’innovativa Electrochaea in grado di  convertire l’idrogeno e la CO2 presente nel biogas crudo, in puro metano. L’intero processo vede protagonisti gli archea, organismi unicellulari appartenenti al regno degli ...

Quando si parla di tecnologie per immagazzinare energia elettrica si pensa spesso alle sole batterie elettriche. Tuttavia ne esistono di nuove, tra cui l’innovativa Electrochaea in grado di  convertire l’idrogeno e la CO2 presente nel biogas crudo, in puro metano. L’intero processo vede protagonisti gli archea, organismi unicellulari appartenenti al regno degli archeobatteri che sono anche metanoproduttori. Tutti i dettagli su questa tecnologia sono spiegati in questa intervista con Francesco di Bari, CFO dell’azienda.

 

VIDEO CORRELATI

Non ci sono video in questa categoria